SALUTE

Attacchi di fame durante il giorno? Le migliori strategie per evitarli

Capita spesso di avere, nel corso della giornata, degli attacchi di fame incredibili, da non ragionare più finché non si mette qualcosa sotto i denti. Questi attacchi possono dipendere da tanti fattori diversi, come una colazione sbagliata, lo stress, la fame nervosa e molto altro.

Esistono comunque alcune tecniche, scientificamente dimostrate, che aiutano a combattere questa sensazione, o comunque a evitare che questi attacchi si presentino fin dal principio. Molto dipende dal tipo di vita che si conduce, e questa è la radice del 90% delle cause degli attacchi di fame.

Ovviamente non è il solo motivo, ed è infatti importante andare a elencare le cause e i possibili rimedi degli attacchi di fame.

freepik
Come affrontare gli attacchi di fame nel corso della giornata? Queste sono le strategie degli esperti
Capita spesso di avere, nel corso della giornata, degli attacchi di fame incredibili, da non ragionare più finché non si mette qualcosa sotto i denti. Questi attacchi possono dipendere da tanti fattori diversi, come una colazione sbagliata, lo stress, la fame nervosa e molto altro. Esistono comunque alcune tecniche, scientificamente dimostrate, che aiutano a combattere questa sensazione, o comunque a evitare che questi attacchi si presentino fin dal principio. Molto dipende dal tipo di vita che si conduce, e questa è la radice del 90% delle cause degli attacchi di fame. Ovviamente non è il solo motivo, ed è infatti importante andare a elencare le cause e i possibili rimedi degli attacchi di fame.
freepik
Alcune informazioni di base
Nell'alimentazione una delle cose fondamentali è la regolarità. Infatti, si saltano i pasti o si mangia troppo poco, il corpo può iniziare a cercare cibo in modo disperato, provocando attacchi di fame. Questi attacchi portano inevitabilmente a mangiare in maniera eccessiva. I pasti corretti sono quelli che includono carboidrati complessi, proteine e grassi sani. I primi vengono digeriti molto lentamente dal nostro corpo e ci permettono di avere una costante fonte di energia. Le proteine sono nutrienti che garantiscono un senso di sazietà e possono aiutare a controllare l'appetito. I grassi sani, infine, possono contribuire a mantenere la sazietà e fornire energia a lungo termine.
freepik
Bere molto è importante per combattere la fame
A livello di biochimica cerebrale, non tutti sanno che la fame può essere confusa, dal nostro cervello, con la sete. Questo perchè i segnali che arrivano al sistema nervoso sono simili, e dunque uno stimolo che vuole farci bere può essere confuso con un altro, simile, che ci induce ad avere fame. Il fatto di bere molta acqua può senza dubbio aiutare il cervello a non farsi ingannare, riconoscendo tra le due tipologie di stimoli e, dunque, a farci avere meno fame.
freepik
Fare spuntini sani e nutrienti
Quando si è presi da un attacco di fame, è facile mettere sotto i denti la prima cosa che capita, aggiungendo in questo modo calorie vuote al nostro corpo, ovvero calorie che non hanno nessun tipo di valore nutrizionale. Invece, anche per tenere sotto controllo questi attacchi in futuro, è preferibile scegliere un cibo sano e nutriente, come la frutta fresca, evitando gli spuntini ad alto contenuto di zucchero e grassi saturi, come le patatine fritte, dolciumi, biscotti e altri alimenti confezionati.
freepik
Evitare gli zuccheri, aumentano il senso di fame
Dolci, bevande zuccherate, succhi di frutta, biscotti e merendine apportano grosse quantità di zuccheri semplici. Questo farà andare prima in iperglicemia, ovvero una quantità eccessiva di zuccheri nel sangue, e poi molto rapidamente in ipoglicemia, ovvero la condizione opposta. Questo non farà altro che provocare un nuovo attacco di fame. Un trend di questo genere porta ad altri disturbi, come aumenti di peso e malattie cardiovascolari.
freepik
Anche riposarsi aiuta a combattere gli attacchi di fame
Nello specifico, la mancanza di sonno prolungata è un grado di creare degli scompensi ormonali che portano ad un aumento del senso di fame. Assicurarsi di dormire il giusto, specialmente come numero di ore dormite, ogni notte ,può aiutare a ridurre gli attacchi di fame, invece dormire poco aumenta i livelli di grelina, un ormone che stimola l'appetito, e ridurre i livelli di leptina, che aiuta a regolare la sazietà.
freepik
Anche l'attività fisica è utile contro la fame nervosa
Nel corso dell'attività fisica, che sia in palestra o all'aria aperta, il corpo produce delle sostanze chiamate endorfine, che aiutano a ridurre lo stress e migliorare l'umore, e anche a regolare gli ormoni che controllano l'appetito, come la grelina e la leptina.
actors singers and writers
26/02/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.