SALUTE

Cibo del futuro: cosa si mangerà nel 2050?

L'approvvigionamento alimentare del futuro rappresenta un tema di grande interesse per il nostro mondo in continua evoluzione.

Con la popolazione globale in costante aumento e le risorse naturali limitate, è essenziale prevedere quali saranno gli alimenti del futuro. In questa fotogallery, esploreremo le possibili tendenze alimentari nel 2050.

Dalla tecnologia all'agricoltura, scopriremo come i progressi scientifici e la consapevolezza ambientale influenzeranno la nostra alimentazione e cosa potremo trovare nei nostri piatti fra 30 anni. (fonte: bbc)

Wikimedia (collage)
Cibo del futuro: cosa si mangerà nel 2050?
L'approvvigionamento alimentare del futuro rappresenta un tema di grande interesse per il nostro mondo in continua evoluzione. Con la popolazione globale in costante aumento e le risorse naturali limitate, è essenziale prevedere quali saranno gli alimenti del futuro. In questa fotogallery, esploreremo le possibili tendenze alimentari nel 2050. Dalla tecnologia all'agricoltura, scopriremo come i progressi scientifici e la consapevolezza ambientale influenzeranno la nostra alimentazione e cosa potremo trovare nei nostri piatti fra 30 anni. (fonte: bbc)
Wikimedia - By Rillke
Enset o "false banana"
Parente stretto della banana, la Enset o "falsa banana", è un alimento consumato solo in una parte dell'Etiopia. Il frutto di questa pianta è simile alla banana, ma a differenza del frutto conosciuto non è commestibile. Ciò che invece ha attirato l'attenzione degli scienziati sono i gambi e le radici amidacei, che possono essere fermentati e usati per fare porridge e pane. Secondo le ricerche questo alimento ha il potenziale per nutrire oltre 100 milioni di persone in un mondo in continuo riscaldamento.
Wikimedia - Amos T Fairchild
Pandanus tectorius
Pandanus tectorius è una pianta della famiglia Pandanaceae, che cresce nelle zone costiere dalle isole del Pacifico alle Filippine. Nel sud-est asiatico vengono utilizzate le foglie per insaporire piatti dolci e salati, mentre il frutto può essere consumato crudo o cotto. Questo frutto, simile all'ananas, e le sue foglie, secondo gli scienziati dovrebbero essere più ampiamente utilizzati. L'albero infatti è in grado di tollerare condizioni difficili, tra cui siccità, forti venti e nebbia salina, e potrebbe quindi essere piantato pressoché ovunque nel mondo, purché venga utilizzato in modo sostenibile, senza esaurire le risorse per la popolazione locale.
Wikimedia - Toujours Passages
Fonio
Un'altra categoria di alimenti che potremmo vedere sempre più spesso sulla nostra tavola sono i cerali, di cui esistono oltre 10.000 specie. Tra questi, gli scienziati ritengono il fonio (Digitaria exilis) un possibile alimento del futuro. Utilizzato per preparare cous cous, porridge e bevande, questa pianta può tollerare condizioni asciutte.
Wikimedia - By NoodleToo
Tylosema esculentum
Tra i cibi del futuro rientrano i fagioli, o legumi, per via della grande quantità di proteine e vitamine del gruppo B contenuti. Questi alimenti sono economici e si adattano a una vasta gamma di ambienti, dalle coste oceaniche ai pendii montuosi. Secondo gli scienziati esistono migliaia di specie di legumi ma finora ne sono stati utilizzati pochi rispetto a quelli a disposizione, compresi quelli ancora sconosciuti. Uno di questi è il fagiolo morama (Tylosema esculentum). Coltivato in alcune parti del Botswana, della Namibia e del Sudafrica, questo alimento è la base alimentare di molte popolazioni.
actors singers and writers
12/04/2024
Art galleries private collections
12/04/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.